Visita guidata - RAGGIUNGERCI

Breve storia del borgo Valdibrucia

Si pensa che le origini risalgano al 1300. In quest'epoca il vicino Eremo della Barucola (fondato negli anni 1100 da gente (templari?) che tornarono dalla Palestina) era molto attivo e fiorente, occupato dal nascente ordine religioso dei  “Servi di Maria”, sotto la guida del Beato Andrea Dotti.

L’insediamento originale di Valdibrucia era posizionato a circa 800 metri di distanza dalla posizione attuale, vicino alla nostra sorgente. Gli abitanti si sarebbero poi spostati nella posizione attuale negli anni 1600. Una pietra porta la data 1632. I primi abitanti appartenevano alla famiglia Bruci e in quel periodo il nome era “Ca’ dei Bruci” che si trasformò successivamente in “Cà di Bruci”, poi “Val di Bruci”, “Valdibruci” e infine “Valdibrucia". Nel frattempo, “La Barucola” cambiò il suo nome in “La Vallucola”.

Valdibrucia e La Vallucola sono a una distanza di circa 1500m l’uno dall’altra. I due borghi si sono sviluppati come insediamenti agricoli con un'attività principalmente di pastorizia.

Nel 1971 è stata costruita la strada comunale “Località Valdibrucia” ed è stato realizzato l’allacciamento alla rete elettrica dei due borghi che erano abitati principalmente da parenti che appartenevano alla grande famiglia dei Venturi. Nel 1974 i due borghi sono stati abbandonati e lasciati andare in rovina, gli abitanti hanno preferito trasferirsi in zone di relativa pianura.

Una delle case, da noi chiamata “Casa Toianni” (in memori dei genitori di Pierre: Toio e Annie) è stata acquistata e ristrutturata nel 1993 da Steve Berardi, un sanmarinese che l’ha poi rivenduta nel 2007 a Pierrre Pellizzari che ha acquistato tutto il borgo con i relativi terreni alla fine del 2007.

Da allora i lavori di ristrutturazione continuano progressivamente.

La ricezione ha iniziato "timidamente" nel 2009.

 

L’ambiente

“Valdibrucia”, prende il nome dalla valle in cui si trova, è situato nella regione Toscana, nel comune di Badia Tedalda (AR) a 820 m. slm, ai piedi del MonteDeiFrati, nel comprensorio della Riserva Naturale Alpe della Luna.

Il borgo è isolato in mezzo ai boschi, con caprioli, cinghiali, istrici, volpi e perfino lupi. Si dorme bene, si respira bene, si mangia sano.

I numerosi sentieri fanno la gioia degli escursionisti e degli appassionati di mountain-bike.

I vicini torrenti offrono uno scenario naturale di eccezionale bellezza.

Abbiamo la nostra sorgente che ci fornisce tutto l’anno una acqua eccellente con le seguenti caratteristiche:

Residuo fisso: 323 mg/l
pH : 7,4
Calcio: 80 mg/l
Magnesio : 20 mg/l
Potassio: 1,5 mg/l
Ferro: 15 mg/l
Nessun inquinante, nessun metallo pesante

Il borgo

1. Casa TOIANNI:
Casa madre, amministrazione, internet, cucina e sala da pranzo. 1 camera (dei proprietari) + 5 posti letto Riscaldamento con stufe a legna
2. Bed-and-Breakfast MIRATOIO (entrata indipendente)
2 + 1 letti matrimoniali, cucina, bagno, salotto Riscaldamento con stufa a legna
3. Struttura ricettiva ARCA
Cucina, tavoloni e 2 dormitori (soppalchi). 3 bagni e 4 docce Capienza: 35 persone Annesso: sala polivalente di 60m2 per meditazioni, eventi, con entrata indipendente Riscaldamento a pavimento, centralizzato. (Gestione Arcadinoi-Onlus) 
4. Seminterrato LA TANA
Miniappartamento per 2 persone Divano letto, angolo cottura, bagnetto Riscaldamento con stufa a legna
5. Seminterrato IL TUFO
Miniappartamento per 2 persone Divano letto, angolo cottura, bagnetto Riscaldamento con stufetta elettrica
6. Appartamento residenziale
Per collaboratori o residenti indipendenti 
7. Refettorio e sala comunitaria
Punto comunitario, ritrovo, condivisioni 
8. Locale tecnico
Caldaia a legna/pellet centralizzata 
9, 10, 11, 12. Case abbandonate, collabenti

T. Terreni piani
2x 5,50x20m + 7x7m + 5x7m
S. Serbatoio acqua sorgiva

E. Impianto eolico

P.14 Strada + sentiero pedonabile da/per (50 min.) Badia Tedalda

P.15 Sentiero per salire da Valdibrucia fino al crinale (40 min.)

C. Casa di altra proprietà.

Come raggiungerci

  In Auto


Da Nord
Autostrade fino a Bologna – Autostrada da Bologna a Rimini Nord – Strada per Sant’Arcangelo, Verucchio, Novafeltria, Badia Tedalda.
Oppure
Autostrade fino a Bologna – Autostrada da Bologna a Cesena Nord – E45 in direzione di Roma fino a Pieve Santo Stefano – Strada “Nuova Sestinese” da Pieve Santo Stefano a Badia Tedalda
Da Sud-Est
Autostrade fino a Rimini Sud – Strada Marecchiese da Rimini a Novafeltria e Badia Tedalda
Da Nord-Ovest, Sud e Sud-Ovest
Autostrade fino ad Arezzo - Strada da Arezzo a Sansepolcro e a Badia Tedalda


Con treno e bus


Da Sud –Ovest, Ovest e Nord-Ovest
Arrivare alla stazione di Arezzo. Prendere il bus (frequente) da Arezzo a Sansepolcro. Prendere il bus (poco frequente) da Sansepolcro a Badia Tedalda (linea Sansepolcro-Sestino)-
Da Est, Sud-Est e Nord-Est
Arrivare alla stazione di Rimini. Prendere il bus (frequente) da Rimini a Novafeltria. Prendere il bus (poco frequente) da Novafeltria a Ponte Messa. Raggiungere Badia Tedalda con l’autostop o facendosi venire a prendere.

Da Roma-Tiburtina, Roma-Fiumicino, Perugia, Ravenna, Forlì, Cesena: bus (autolinee Sulga) diretti per Sansepolcro (autostazione). 

 

Orari autolinee Sulga

Orari bus Arezzo - Sansepolcro

Orari bus Sansepolcro - Badia Tedalda

Orari bus Rimini- Ponte Messa 

 


Con l’aereo


Raggiungere gli aeroporti di Perugia, Bologna o Rimini. Proseguire noleggiando una macchina o seguendo le indicazioni riportate sopra.

Il più facile è da ROMA-FIUMICINO con il bus diretto fino a Sansepolcro (vedi sopra). Poi a Sansepolcro veniamo a prendervi noi.


  Da Badia Tedalda a Valdibrucia  

Non ci sono mezzi pubblici. Bisogna telefonare e farsi venire a prendere. A piedi, ci vuole 1h40. La strada è panoramica, bella, ma sale parecchio. L'autostop funziona abbastanza bene.
In macchina sul navigatore, cercate Badia Tedalda e poi Località Valdibrucia o Località Monteviale. Le coordinate GPS sono N43°41’01”, E12°09’53”.
Occorre entrare nel centro di Badia Tedalda, nella Piazza dei Tedaldi. Sul lato destro del Municipio ci sono le indicazioni per “Monteviale” e “Valdibrucia”. Seguendo i cartelli si arriva al borgo.
Ecco i dettagli di questo percorso. La strada asfaltata scende dal centro di Badia al fiume dopodiché ci si trova ad un nuovo bivio che riporta di nuovo il cartello “Valdibrucia”. Si esegue quasi una inversione a U a destra.

Dopo 3 km di strada asfaltata in ripida salita, si arriva in una zona pianeggiante (Borgo Monteviale). Quando si vede Monteviale, senza entrarci, si segue a sinistra l’indicazione Valdibrucia con la strada sterrata. Dopo 1 km, in un punto panoramico e piano (la Piazzola), si trova un bivio.

Guardando a destra dall’altra parte della vallata si vede il borgo Valdibrucia. Occorre prendere a destra e percorrere ancora 2,5 km di strada bianca irregolare.